domenica , giugno 25 2017
Home / Basket / NBA, arrivano gli sponsor sulle maglie?

NBA, arrivano gli sponsor sulle maglie?

Se corrispondesse al vero, e lo sapremo presto, sarebbe una rivoluzione pura e semplice, soprattutto perché lo sport di vertice americano sino ad oggi non lo ha mai previsto. Ma c’è sempre una prima volta e la NBA sta studiando per essere l’antesignana in un campo così proficuo. Dalla prossima stagione, infatti, sulle magliedelle 30 squadre che giocano nel massimo campionato di basket potrebbero comparire gli sponsor al posto del nome delle franchigie.

Per il momento siamo solo a livello di rumors, ma basterà attendere il mese prossimo, come conferma la rivista del settore ‘SportsBusiness Journal’, per avere una decisione definitiva che verrà presa dal Boards of Governors, il consiglio direttivo della Lega. E sarebbe un cambiamento storico, visto che sino ad oggi non è mai successo e soprattutto non succede nemmeno in altri sport nei quali gli Usa sono al vertice con le loro Leghe, come il baseball, il football americano o ancora il baseball.

Ma tant’è, lo sport ormai è soprattutto business alla faccia dei puristi. Ecco perché facilmente si andrà verso un sì, anche perché secondo uno studio effettuato da Horizon Media la possibilità che lo sponsor sia sempre visibile sulle maglie, che sono ovviamente sempre in primo piano sia durante le gare che in tutto quello che le accompagna,  potrebbe portare ad incassi pari a circa 31 milioni di dollari (27 milioni di euro) ogni stagione per le tv.

Si pensa soprattutto agli sponsor locali, che avrebbero così grande visibilità nelle gare casalinghe ma anche in quelle che si giocano fuori. Possibilista si è già detto Brett Yormark, CEO dei New Jersey Nets: “Tramite la vendita di spazi sulle maglie le squadre potrebbero monetizzare tantissimo, come nessun altro tipo di sponsorizzazione”.

E grande pressione stanno facendo i colossi che accompagnano la NBA, a cominciare dall’Adidas che fornisce l’abbigliamento a diverse squadre e ha molti giocatori (tra cui Rose e Gallinari) come testimonial. In fondo i proprietari sono rimasti scottati andrà bene a tutti.

About renybang

Cerca Anche

NBA, Rose e i Bulls i più amati

In attesa di scoprire quella che sarà la squadra campione della NBA così come quelli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *