domenica , Giugno 13 2021
Home / Uncategorized / L’importanza di una corretta gestione del bankroll scommesse
bankroll

L’importanza di una corretta gestione del bankroll scommesse

Quante volte, appena dopo aver approcciato al mondo delle scommesse sportive, si è sentito parlare della gestione bankroll e di quante volte, erroneamente, venga sottovalutata da tanti utenti alle prime armi, ma anche da qualcuno che dovrebbe avere maggiore esperienza e competenza nella gestione del denaro che si decide di dedicare alle scommesse sullo sport.

Quando si parla di money management, si fa riferimento a una strategia che possa permettere di gestire in maniera adeguata il denaro che si ha intenzione di investire nelle scommesse sportive e che consenta di ambire a guadagni importanti. Certo, non è un aspetto così facile da gestire nel migliore dei modi, ma una corretta organizzazione del proprio bankroll, consente di programma i ricavi al centesimo. Ci sono diverse tattiche di gestione del bankroll: in alcuni casi, si tratta di strategie più conservative, la soluzione perfetta per tutti quegli utenti che vogliono innalzare un vero e proprio muro protettivo rispetto al budget iniziale e minimizzare il più possibile le perdite nei periodi in cui sembra girare tutto nel verso sbagliato. Altre strategie, invece, hanno carattere decisamente più aggressivo e sono legate più che altro a dei modelli ROI, ovvero Return of Investment, e si possono sfruttare anche per il settore del Betting Exchange.

Consigli per fare money management correttamente nelle scommesse sportive

Il primo passo deve essere sempre quello di scegliere la migliore piattaforma per le proprie esigenze e preferenze. Su Campobet.eu.com, ad esempio, gli utenti hanno la possibilità di puntare e scommettere in modo sicuro e affidabile, potendo contare prima di tutto su un palinsesto estremamente ricco e variegato e, al contempo, anche su un bonus di benvenuto particolarmente interessante.

Su Gransino Italia, infatti, c’è la possibilità di trovare un bonus di benvenuto, ma anche tante altre promozioni che si possono sbloccare e ricevere in seguito alla fase di registrazione. Ritornando sul bonus di benvenuto, è pari al 100% sul primo deposito effettuato dall’utente, fino ad arrivare a una somma massima di ben 100 euro. Per poter effettuare il primo versamento non si possono usare né Neteller e nemmeno Skrill, ma tutti gli altri metodi di pagamento, come Paysafecard, bonifico bancario, circuiti Visa e Mastercard, sono disponibili, anche se manca PayPal, che qualche mese fa ha detto sì alle criptovalute.

A quanto deve ammontare il bankroll dedicato alle scommesse?

Successivamente, è chiaro che serve capire quanto debba essere l’ammontare del proprio bankroll. In poche parole, dovrete decidere quale sarà l’investimento per le vostre scommesse. Deve trattarsi, come si può facilmente intuire, di un importo corretto, ovvero di un quantitativo di denaro che deve essere usato senza alcun rimorso o preoccupazione. Insomma, si deve dedicare al bankroll una cifra che ci si può anche permettere di perdere.

Non importa che si tratti solo di una ventina di euro oppure di 1000 euro, ma la cosa più importante di cui tener conto è se, nel caso in cui le schedine non dovessero andare come previsto e avere esito negativo, tali perdite non vadano a compromettere la propria vita di tutti i giorni. Nel caso in cui, invece, la perdita della cifra che è stata investita come bankroll dovesse mettere a rischio le normali attività quotidiane, oppure dovesse creare una serie di problemi sul bilancio familiare, allora tutto questo vuol dire che la cifra in questione è stata quantificata in maniera eccessiva e deve essere inevitabilmente modificata riducendola.

La percentuale di esposizione

Ecco un’altra regola che è molto importante seguire: stiamo facendo riferimento alla percentuale di esposizione. La definizione del bankroll dovrebbe solo precedere un’altra operazione fondamentale, ovvero quella che prevede di stanziare il capitale massimo che può essere scommesse nell’arco di 24 ore. Nella maggior parte dei casi, il consiglio migliore da seguire è quello di non superare il 10% dell’importo del bankroll complessivo.

Proviamo a fare un esempio per chiarire ancora meglio questo concetto: se il bankroll per le scommesse dovesse aggirarsi intorno a 200 euro, una delle cose migliori da fare dovrebbe essere quella, dopo aver puntato un certo numero di volte, arrivare a 20 euro e poi aspettare l’esito delle scommesse, in maniera tale da riprendere a puntare solamente nella giornata seguente. Adottando una simile strategia, ecco che si può dare maggiore concretezza e forza alle decisioni prese inizialmente circa il bankroll e la sua definizione ottimale. Una tattica del genere, quindi, consente anche di affrontare una serie di schedine perse, che è del tutto naturale e può arrivare in qualsiasi momento, senza però correre il rischio di perdere tutto quello che si è deciso di investire inizialmente.

Quant’è il vostro limite di puntata?

Ecco un altro elemento a cui bisogna sempre prestare grande attenzione. Il limite di puntata, infatti, è probabilmente uno degli aspetti più importanti di cui tener conto. Infatti, qualora venga definito e considerato in maniera corretta e prudente, potrà fare senz’altro la differenza tra un giocatore in grado di aumentare il proprio bankroll e un giocatore che, al contrario, finisce in perdita molto più facilmente.

Nella maggior parte dei casi, l’indicazione di massima è quella di prevedere una singola puntata dall’importo che non deve mai oltrepassare il 5% della somma complessiva del proprio bankroll. Non solo, visto che esistono anche tattiche decisamente più prudenti, che impongono di scommettere solo il 2-3 percento del proprio capitale in ogni singola scommessa.

Un atteggiamento conservativo che, senza ombra di dubbio, potrebbe non darvi grandi soddisfazioni a livello emotivo e di divertimento, eppure nella maggior parte dei casi si rivela la scelta più azzeccata. Un modo di scommettere che, con ogni probabilità, non è così avvincente come l’avevate immaginato, ma che si rivela, con il passare del tempo, decisamente solido, riducendo notevolmente il rischio di perdere molto di frequente. Ricordiamo come una gestione patrimoniale attenta e conservativa è già di per sé un primo passo, confortato indubbiamente anche dalla matematica, per fare in modo che il periodo negativo non vada a incidere in maniera eccessiva sul proprio bankroll. Infine, non resta che scegliere il metodo di scommessa più adatto alle proprie esigenze: almeno all’inizio, cercate di evitare i sistemi più complessi, visto che necessitano di una buona e approfondita base di competenze per poter garantire risultati efficaci.

About Sport Trade 24

Cerca Anche

Champions League PSG-Bayern Monaco, i campioni del mondo sono fuori

Bayern Monaco-Borussia Moenchengladbach 2-1, ma la festa è rinviata

Il match Bayern Monaco Borussia Moenchengladbach, valido per la 31esima giornata della Bundesliga 2019-2020, è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *