martedì , ottobre 24 2017
Home / Basket / Lin, da sconosciuto a macchina da soldi

Lin, da sconosciuto a macchina da soldi

E’ il tipico miracolo dello sport americano,m ma sta diventando anche una macchina da soldi incredibileJeremy Lin. Il primo asiatico-americano ad aver stregato la NBA, per giunta con una maglia che addosso pesa il triplo come quella dei New York Knicks.

Prodotto dell’Università di Harvard, eccellente per formare gli studenti, scarsissima sul parquet, ha trovato la Lega maggiore la scorsa stagione con la maglia dei Golden State Warriors ma ha giocato praticamente nulla tanto che la squadra californiana prima di Natale lo ha tagliato. E per un curioso gioco del destino è finito a New York, diventandone l’idolo: ultimo dei panchinari, quando Mike D’Antoni ha avuto bisogno di un play andando a raschiare il fondo della panchina ha chiamato lui che lo sta ripagando a suon di record, tanto che i Knicks non hanno più perso. E anche contro sua maestà Kobe Bryant, il buon Lin ha dato spettacolo con 38 punti.

Gode l’allenatore, ancora di più la società. Perché il merchandising vola, con migliaia di magliette con il numero 17 vendute nelle ultime settimane e partnership importanti spuntate dal nulla. Come quella con lacompagnia taiwanese  di gomme Maxxis che ha deciso investimenti importanti nello sport americano: sarà sponsor nei New York Yankees nel baseball, ma anche dei L.A. Dodgers e dei Washington Nationals, scelti perché hanno un lanciatore come Chien Ming Wang, taiwanese di origine.

Proprio come Lin, per parte di padre, mentre la mamma è cinese. E la rivista Forbes, dopo questo exploit, stima già che il ‘marchio’ Lin valga 14 milioni di dollari, tanto che l’audience dei Knicks è cresciuta del 70%, un biglietto medio per il Madison Square Garden sfiora i 380 dollari e soprattutto David Stern e la Lega stanno cercando di trovargli un posto per il prossimo All Star Game, visto che non era stato selezionato.

E’ il tipico sogno americano, un sogno con tanti zeri in fondo.

About renybang

Cerca Anche

NBA, Rose e i Bulls i più amati

In attesa di scoprire quella che sarà la squadra campione della NBA così come quelli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *