giovedì , agosto 17 2017
Home / Conti Società / Le 10 migliori plusvalenze in Italia
Le 10 migliori plusvalenze in Italia

Le 10 migliori plusvalenze in Italia

Come tutti ben sapete, l’asticella dei prezzi del calciomercato va inesorabilmente ad alzarsi anno dopo anno. Dai 70 milioni spesi dal Barcellona per l’acquisto di Zlatan Ibrahimovic ai 260 milioni spesi dal Real Madrid per gli acquisti di Kakà, Cristiano Ronaldo e Gareth Bale ai 120 milioni spesi dal Manchester United per il ritorno di Paul Pogba. Ed in un calcio così dispendioso, è fondamentale cercare di chiudere il bilancio in utile ogni anno. A livello economico, un’importante mossa a bilancio sono le plusvalenze.

Cosa sono

“Nel linguaggio economico, le plusvalenze sono un incremento di valore, differenza positiva fra due valori dello stesso bene riferiti a momenti diversi”. In parole spicciole applicate al calcio, ottieni una plusvalenza quando cedi un calciatore ad un prezzo maggiore rispetto a quello speso per ottenere le sue prestazioni.

Le più importanti in Italia

Stilando una classifica delle 10 migliori plusvalenze del nuovo millennio, troviamo:

10° posto: Thiago Silva, dal Milan al Paris Saint-Germain. Prezzo di acquisto 10 milioni, prezzo di cessione 42 milioni, plusvalenza di 32 milioni.

9° posto: Javier Pastore, dal Palermo al Paris Saint-Germain. rezzo di acquisto 7 milioni, prezzo di vendita 42 milioni, plusvalenza di 35 milioni.

8° posto: Pavel Nedved, dalla Lazio alla Juventus. Prezzo di acquisto 3,5 milioni, prezzo di vendita 41 milioni, plusvalenza di 37,7 milioni di euro.

7° posto: Zlatan Ibrahimovic, dall’Inter al Barcellona. Prezzo di acquisto 24,8 milioni, prezzo di vendita 69, 5 milioni, plusvalenza di 44,7 milioni.

6° posto: Hernan Crespo, dal Parma alla Lazio. Prezzo di acquisto 4 milioni, prezzo di vendita 55 milioni, plusvalenza di 51 milioni.

5° posto: Gonzalo Higuain, dal Napoli alla Juventus nel 2016. Prezzo di acquisto 39 milioni, prezzo di cessione 90 milioni, plusvalenza di 51 milioni.

4° posto: Edinson Cavani, dal Napoli al Paris Saint-Germain. Prezzo di Acquisto 12 milioni, prezzo di vendita 64,5 milioni, plusvalenza di 52,5 milioni.

3° posto: Kakà, dal Milan al Real Madrid. Prezzo di acquisto 8,2 milioni, prezzo di vendita 65 milioni, plusvalenza di 56,7 milioni.

2° posto: Zinedine Zidane, dalla Juventus al Real Madrid. Prezzo di acquisto 3,5 milioni di euro, prezzo di vendita 73,5 milioni di euro, plusvalenza di 70 milioni.

1° posto: E come tutti ben sappiamo, visto che non si tratta solo della miglior plusvalenza in Italia o in Europa, ma la migliore di sempre nella storia del calcio, al primo posto troviamo Paul Pogba, dalla Juventus al Manchester United nel 2016, acquistato a parametro zero e ceduto per 105 milioni di euro, plusvalenza di 105 milioni di euro. Certo, molti di voi diranno “ma la Juve non ci ha guadagnato tutti e 105 milioni”, verissimo. Ma in quest’articolo ho considerato plusvalenza la differenza tra prezzo di acquisto e prezzo di cessione. E visto che la reale plusvalenza di Pogba è di 72,5 milioni di euro, si troverebbe ugualmente al primo posto.

About renybang

Cerca Anche

calciomercato

Calciomercato: Gabbiadini e Ranocchia salutano l’Italia e volano in Inghilterra

Gabbiadini e Ranocchia salutano l’Italia, la loro carriera continuerà in Inghilterra, hanno scelto la Premier …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *